CHAT   assistenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

HOME  

 

 

 

 Impermeabilizzazione

 di Scantinati/Interrati

 in Casa NUOVA

 

 

 

 

 Reimpermea-

 bilizzazione di

 Scantinati/Interrati

 con infiltrazioni d'acqua

 

 

 

 

 

 SOLAIO con perdite

 riparazione dell'imper-

 meabilizzazione

 

 

 

 

 

 Impermeabilizzazione

 Laghetti senza  Perdite

 per sempre

 

 

Contatti  

 

 

 

 

 

 

BellFRONTIER


 

 

 

 

Direttissima 4   

 

 

 

 

Questa Pagina è formata da TRE sezioni :

 

sez. 1   conoscere

sez. 2   pagina dedicata a ...

sez. 3   info APPENDICE  n°...

 

 

 

 

 

 

  

 

e scopri come eliminare le

 

 

 

 

 

 

 Devo eliminare le INFILTRAZIONI d'acqua dal Solaio del mio Garage interrato

 

 

 

 

 

 

 


sez. 1 manutenzione fabbricato


 

 

 

 

infiltrazioni d'acqua dal SOLAIO

 

 

Riparazione dell'impermeabilizzazione del SOLAIO (giardino pensile, garage, ... )

 

1  Riparare  con INIEZIONI sistema "AQUAbell": iniezione dall'interno dei locali ,

all'intradosso del SOLAIO

  risultato: Costo = contenuto,  Disagio cantieristico = nullo, perdite ELIMINATE.

 

  La Riparazione  dell'impermeabilizzazione di un Solaio, consiste in una

reimpermeabilizzazione generale, parziale, di aree piccole, di aree molto grandi e non provoca disagi.

  La Riparazione dell'impermeabilizzazione consiste nell'applicazione di un materiale

impermeabilizzante permanente, compatibile con GUAINE BITUMINOSE e con PVC, sul lato lato d'appoggio (lato inferiore) dell'impermeabilizzazione esistente.

  La riparazione dell'impermeabilizzazione di Giardini Pensili avviene senza Smontare il

Giardino pensile, lavorando dall'interno dei locali interrati, iniettando materiali impermeabilizzanti sotto l'impermeabilizzazione esistente, attraverso fori eseguiti nella struttura del solaio.

 

 

 

2   Rifare  con Impermeabilizzazione nuova ( nuove GUAINE BITUMINOSE ).

 

  Risultato: Costo = ALTO, Disagio cantieristico = ALTO, NUOVE PERDITE

 

CAUSE di PERDITE

delle impermeabilizzazioni sintetiche ( GUAINE BITUMINOSE, PVC, ... )

  Le impermeabilizzazioni Piane, a sandwich, su solaio "caricato" di  giardini pensili,

garage , cantine, taverne, ingegneristicamente possono solo "guastarsi"  e perdere:

 Per guasti meccanici (scollamenti, strappi,...) da stress dilatazionale concentrato.

  Per inefficacia del parametro "allungamento".

  Nelle impermeabilizzazioni a "sandwich", il "disaccordo dilatazionale"

  Provoca guasti / rotture  in corrispondenza di stress concentrati di origine dilatazionale.

  Provoca  guasti / rotture / scollamenti  da trazione / deformazione nelle zone

perimetrali.

  Riguarda e coinvolge  il sistema esecutivo dell'impermeabilizzazione.

  È un sistema  non ingegneristico, che non funziona, ma viene utilizzato in modo

quasi generalizzato soltanto perché è quello che costa di meno.

  In edilizia  il " costar meno " vince... anche se è un assurdo.

 

 

 

ALTRE CAUSE

  Assenza di impermeabilizzazione orizzontale:  

sembra incredibile, ma succede anche questo

  Assenza di progettazione del "sistema" impermeabilizzante

  Cattiva o impropria  esecuzione dell'impermeabilizzazione (molto spesso)

  Danneggiamenti  meccanici durante la  costruzione e,spesso, durante la gestione

  Spesso le Perdite  cominciano Subito.

  Improprietà  delle finiture "perimetrali" o di raccordo con strutture "verticali"

  Degrado  per Invecchiamento di certi materiali impermeabilizzanti (impropri).

 

 

 

3  Rifare

una NUOVA impermeabilizzazione con lo stesso sistema, significa realizzare una impermeabilizzazione che perderà per guasti meccanici da stress dilatazionale concentrato.

  Di diverso dal sistema in essere, probabilmente, c'è soltanto una mano d'opera

meno Professionista, e materiali, forse, più scadenti anche se più reclamizzati.

  Di tecnicamente diverso potrà esserci soltanto la "posizione" delle nuove perdite.

 

 

 

manutenzione  AQUAbell  del Solaio,  semplice,  per sempre

 

 

 

 

 

 


sez.

pagina dedicata a

riparazione dell'impermeabilizzazione del SOLAIO

per strutture DATATE e NUOVE


 

 

 

 

siete nella Pagina

 

Direttissima 4

 

 

 

 

 

Interrati di Casa NUOVA impermeabilizzati con Vasca  Hybrid

 

 

 

 

temi del sito  www.bellfrontier.eu

 

1- LAGHETTI - AREE UMIDE -  impermeabilizzazione Ambientale a scomparsa

2- COSTRUZIONI  NUOVE   impermeabilizzazioni  Sotterranee

3- FONDAZIONI  reimpermeabilizzazione

4- GIARDINI Pensili - reimpermeabilizzazione

 

 

 

 

 

 

 

4- GIARDINI  Pensili - reimpermeabilizzazione

 

 

 

 

leggi    la  FALDA  Permanente  e  TEMPORANEA 4

leggi    l' ASCIUTTO - fasi costruttive  4

 

 

 

 

La  reimpermeabilizzazione  AQUAbell

 

 

 


 

 

 

 

  sistema  AQUAbell - caratteristiche

 

a contatto con il bagnato, la massa (volume ) dell’impermeabilizzante ( POLIMERI ) si adegua alle variazioni dimensionali della struttura Solaio, in funzione della temperatura ambientale, degli shock termici, della ventilazione.

Impermeabilizzante di tipo “ Attivo “, ad “attività” permanente, in spinta positiva, messo a punto per realizzare barriere all’acqua, anche in strutture dinamiche orizzontali come sono i solai di quota zero.

 

  Giunzioni

"AQUAbell"  non ha Giunzioni / Saldature : se non ci sono, non possono perdere.

 

  Semplicità

Semplicità estrema dell' impermeabilizzazione "AQUAbell": impermeabilizzazione Continua, senza Giunzioni.

 

  Impiego

"AQUAbell" si impiega per la reimpermeabilizzazione (in Solai datati), di vecchie impermeabilizzazioni in materiali sintetici, eseguite con il metodo a "sandwich".

 

  Vantaggi

il comportamento idroattivo  dell'impermeabilizzazione  "AQUAbell"  rende IMPOSSIBILE qualsiasi ipotesi di Perdite.

 

  Sicurezza

di assenza di perdite nelle ZONE interessate dalla reimpermeabilizzazione

( per sempre )  ed Economicità significativa.

 

  CICLO esecutivo   -   indicativo di orientamento

Prima FASE     - foratura dei SOLAI.

Seconda FASE - montaggio degli iniettori.

Terza FASE     - iniezione dell'impermeabilizzante.

 


 

 

 

 

  sistema  AQUAbell - descrizione

 

Operativamente NON si smonta  la vecchia impermeabilizzazione, il giardino pensile, pavimentazioni, camminamenti sovrastanti.

È possibile la reimpermeabilizzazione totale, parziale, a isole, ...

 

  Impermeabilizzante

minerale idroattivo a deformabilità permanente, NON indurente, attivo,NON invecchiante - POLIMERI

 

  Assenza di Saldature

sistema continuo, senza giunzioni - se non ci sono non possono perdere.

 

  Insensibile

al Movimento di assestamento del reinterro, all'azione di trascinamento per dilatazione, contrazione, taglio e relativi guasti/rotture nell'impermeabilizzazione.

 

  Risultato d'opera

positivo - perdite eliminate nelle zone interessate dalla reimpermeabilizzazione.

 

  Durata del Risultato

illimitata - impermeabilizzazione per Sempre

 

  Disagio cantieristico  -  nullo

 

  Costo  -  contenuto

 


 

 

 

 

  sistema  AQUAbell -  il  sistema Operativo

 

REIMPERMEABILIZZAZIONE di SOLAI  senza  rifacimenti

 

  Si realizza

dall'Intradosso dei Solai in Costruzioni Datate e Costruzioni Nuove (con perdite)

 

  Si impiegano

prevalentemente impermeabilizzanti minerali a deformabilità permanente, non indurenti, non invecchianti - POLIMERI.

 

  È Previsto

un materiale impermeabilizzante di tipo “ Attivo“ , ad “attività” permanente, a plasticità permanente ( non indurisce, ma rimane gelatinoso), che lavora in spinta positiva, compatibile con guaine bituminose, con PVC o altri impermeabilizzanti sintetici, messo a punto per realizzare barriere contro l’acqua, anche in strutture dinamiche orizzontali come sono i solai di quota zero.

 

  La caratteristica

di “impermeabilizzante Attivo” consiste in un’Espansione Permanente, che, a contatto con il bagnato, adegua la massa (volume) dell’impermeabilizzante alle variazioni dimensionali della struttura Solaio, in funzione della temperatura ambientale, degli shock termici, della ventilazione.

È compatibile con l’ambiente - non è tossico, non è inquinante .

Si opera  dall'intradosso dei Solai (dall'interno dei locali interrati) tramite iniezione dell'impermeabilizzante.

 


 

 

 

 

      info 1

Le impermeabilizzazioni Piane, a sandwich, su solaio "caricato" di  garage , cantine, taverne, ingegneristicamente possono solo "guastarsi"  e perdere:

 

  per guasti meccanici  (scollamenti, strappi,...) da stress dilatazionale concentrato.

 

  per inefficacia del parametro "allungamento".

 

 

 

il "disaccordo" dilatazionale

le impermeabilizzazioni piane di quota Zero (a solaio) vanno soggette a Perdite - infiltrazioni da tanti anni, da troppi decenni, per "disaccordo" dilatazionale.

 

 

 

Nelle impermeabilizzazioni a "sandwich", il "disaccordo" dilatazionale:

 

  Provoca guasti / rotture  in corrispondenza di stress concentrati di origine

dilatazionale.

 

  Provoca  guasti / rotture / scollamenti  da trazione / deformazione nelle zone

perimetrali.

 

  Riguarda e coinvolge  il sistema esecutivo dell'impermeabilizzazione.

 

  Il sistema a  "sandwich", è un sistema  NON ingegneristico, che non funziona,

ma viene utilizzato in modo quasi generalizzato soltanto perché  è quello che costa di meno.

 

  In edilizia  il " costar meno " vince... anche se è un assurdo.

 

 

 

l'allungamento  percentuale  è un parametro non utilizzabile !

 

  Nelle impermeabilizzazioni a "sandwich" "l'allungamento percentuale" di un

impermeabilizzante, è un parametro significativo soltanto per una valutazione qualitativa generale di un materiale.

 

  Nelle applicazioni, come le impermeabilizzazioni piane a "sandwich",

è un parametro non utilizzabile.

 

  Gli elastomeri hanno prestazioni estremamente basse rispetto a quelle che

sarebbero necessarie per queste applicazioni, con costi molto sostenuti.

 


 

 

 

 

       info 2

l'impermeabilizzazione in GUAINE bituminose si GUASTA  e PERDE

 

 

i GUASTI

I  GUASTI MECCANICI delle GUAINE BITUMINOSE ( scollamenti, strappi, ... ) sono dovuti, soprattutto, a stress dilatazionale concentrato: da qui originano  i GUAI:

 

 

le PERDITE :

  Perdite  per GUASTI / ROTTURE  in corrispondenza di stress concentrati  

di origine dilatazionale.

  Perdite  per GUASTI / ROTTURE / SCOLLAMENTI da trazione / deformazione nelle

zone perimetrali

 

 

  Le impermeabilizzazioni in GUAINE BITUMINOSE, PVC, ..., sono realizzate con uh

sistema a  "sandwich"  (stratificazione libera o in semiaggancio)

  Il sistema a  "sandwich" è un sistema che NON FUNZIONA:

perde  o  è destinato a perdere per GUASTI MECCANICI da  stress dilatazionale concentrato.

  In pratica è evidente il "DISACCORDO DILATAZIONALE"  fra:

- l'impermeabilizzazione,

- la struttura d'appoggio dell'impermeabilizzazione (solaio) da un lato,

- ed il "carico" sovrastante l'impermeabilizzazione stessa  

(giardino pensile, pavimentazioni pedonali, pavimentazioni carrabili, ... )

 


 

I  "Vantaggi "  del  COSTAR  MENO     

 

  È abbastanza  diffusa

l'illusione di eliminare le perdite (per sempre), rifacendo una Nuova impermeabilizzazione in GUAINE BITUMINOSE posate con lo stesso sistema,  a "sandwich"

 

  Si realizzerà

una nuova impermeabilizzazione in GUAINE BITUMINOSE che perderà  per GUASTI MECCANICI dovuti a stress dilatazionale concentrato

 

  Di diverso

dal sistema originale, - c'è soltanto una mano d'opera MENO Professionale, materiali, forse, più scadenti anche se più reclamizzati.

 

  Di veramente diverso

potrà esserci soltanto  la "posizione"  delle NUOVE  PERDITE.

 


 

 

 

 

Negli ANNI  '50  e '60   ( sistemi con Guaina continua )

 

L'ingegneria iniziale era incentrata sul disaccoppiamento dell'impermeabilizzazione all'interno del "sandwich".

 

  Si rese    inestensibile l'impermeabilizzante in fabbricazione

(inserendo rete in fibra di vetro, di polipropilene)

  La Posa   dell'impermeabilizzante avveniva fra due strati di materiale

(superiore ed inferiore ), aventi caratteristiche idonee per svolgere la funzione di "allargatori del cono degli sforzi" (capacità di fare "bridging" in occasione di fessurazioni, giunti, impedendo il trasferimento dello stress da allungamento, in modo diretto, all'impermeabilizzante).

  I risultati furono molto buoni, ma costosi  e richiedevano una buona

Professionalità da parte degli Operatori.

 


 

     info 3

 

Il PERCHÉ dei GUASTI meccanici  delle GUAINE bituminose

 

  Esaminiamo

un impermeabilizzante sintetico (es. GUAINE BITUMINOSE) inserito in un sistema SOLAIO PIANO, con una struttura in Predalles, o laterocemento (es. solai di Giardini Pensili, di Aree Cortilizie, di Piazze, ...) 

 

  Analizziamo

il comportamento dinamico attraverso l'ALLUNGAMENTO percentuale  (A%) dell'impermeabilizzante (es. GUAINE BITUMINOSE) = 100 (L - l) / l

 

dove

 

l (elle)  =  larghezza iniziale di una cavillatura/crepa uguale a (l- elle) = 1/1000 mm = 1μ (micron) )

L = larghezze finali di fessure/crepe ( = 10 μ, 100μ , 1000μ )

A% =  allungamento % che stressa (mette in trazione o compressione) l'impermeabilizzante

 

  Risulta che 

...una impermeabilizzazione Piana, realizzata con impermeabilizzanti sintetici prefabbricati, (es. GUAINE BITUMINOSE) anche se posata a secco, quando è sottoposta a carico permanente (peso del pavimento o del giardino), va in aderenza solidale  ( aggancio Totale al suo supporto/solaio ) e subisce esattamente tutti i movimenti del supporto stesso: allungamento, contrazione, flessione, vibrazione,...

 


 

 

 

 

         info 3.1

 

l' ALLUNGAMENTO   di un impermeabilizzante  non c'entra 

 

Ora realizziamo una  IMPERMEABILIZZAZIONE  sintetica a SANDWICH

su un supporto integro, che non ha ancora alcuna fessurazione :

quando si creerà una cavillatura/fessurazione, questa avrà una larghezza ( l = elle) tendente a ZERO e l'impermeabilizzazione, per non strapparsi in corrispondenza della cavillatura, deve avere un allungamento tendente ad Infinito (∞ -matematica)

 

 

 

●  Valutazione  dell' Allungamento %  delle GUAINE BITUMINOSE

 

Si considera  la larghezza iniziale  della cavillatura (l- elle)  uguale a = 1/1000 mm = 1 μ (micron)

E si considerano anche   3 ipotetiche larghezze finali  delle fessure : 10 μ, 100μ , 1000μ

  Verifichiamo

quale Allungamento % dovrebbe avere un impermeabilizzante (accoppiato solidale come detto sopra) per Non Strapparsi con fessurazioni dinamiche del solaio.

  Dalla formula dell'ALLUNGAMENTO A % = 100 (L - l) /l

 

dove

l (elle)  =  larghezza iniziale della cavillatura uguale a (l- elle)

= 1/1000 mm = 1 μ (micron)

L         =  larghezze finali di fessure ( = 10 μ, 100μ , 1000μ )

A%     =  allungamento % che stressa l'impermeabilizzante

 

  Sviluppando

... risultano i seguenti Allungamenti %  da stress della guaina bituminosa a cavallo della fessura

 

L  =   10/1000 mm =   10 μ  # A % = 100(0,01-0,001)/0,001 = 900% allungamento

L  = 100/1000 mm =  100 μ  # A % = 100(0,1-0,001)/0,001  = 9.000% allungamento

 

 

 

  Considerazioni relative ai valori di Allungamento

 

della GUAINA BITUMINOSA:   non esistono impermeabilizzanti, o elastomeri in genere, con prestazioni d'allungamento simili.

  L'allungamento "percentuale"  

di un impermeabilizzazione a "sandwich"  (GUAINA BITUMINOSA) è un parametro

significativo soltanto  per una valutazione qualitativa generale di un materiale.

  Nelle impermeabilizzazioni piane in GUAINE BITUMINOSE montate a

"sandwich", l'allungamento è un parametro non utilizzabile.

  Gli elastomeri hanno prestazioni estremamente basse rispetto a quelle che

sarebbero necessarie per queste applicazioni, e con costi molto sostenuti.

  Le considerazioni sopra esposte chiariscono che non si può tener conto di

questo parametro nelle impermeabilizzazioni piane a "sandwich" :

l' allungamento dell'impermeabilizzante ha scarsa influenza

 


 

 

 

 

reimpermeabilizzazione  sistema  AQUAbell

 

 

 

 

 

RICORDA

 

NON è corretto dire che una  impermeabilizzazione PERDE.

 

Quando dei liquidi continuano a passare attraverso una barriera contro l'acqua (impermeabilizzazione),

impropriamente si dice che l'impermeabilizzazione PERDE.

 

Una impermeabilizzazione che perde, non si chiama impermeabilizzazione:  

è il prodotto di INCAPACITÀ.

 

 

 

 

 

 


sez. 3

APPENDICE


 

 

 

 

richiesta di CONSULENZA

 

email  info@bellfrontier.eu

 

tel.      045 7595226

 

Tutti i campi sono obbligatori! -    Every fields are obligatory!

Nome - Name   

 

Cognome - Surname


 

Indirizzo - Address

Via - Street   

   Num.  
            

Città - Town   

                

Cap - Zip   

 

Provincia - District     


 

Telefono-Phone   

 

Email  

 

Comunicazioni - Question or Comment:

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

BellFRONTIER

via Igino Nicolis, 16  - 37014 Castelnuovo del Garda, fraz. Sandrà - VERONA - Italy

 

CONTATTI - CONTACT

 

email  info@bellfrontier.eu

tel.    045 7595226

 

© Copyright 2006-2019 - BellFRONTIER